ATP MOSCA: Andreas sconfitto al 2° turno da Daniil Medvedev (RUS) per 76 62

25.10.2018
SET 1
SET 2
Andreas SEPPI (ITA) 
6
2
Daniil Medvedev (RUS) 
7
6

METZ, ATP World Tour 250

Troppo forte Tsonga

Finale senza storia purtroppo a Metz. Andreas non è riuscito a mettere in difficoltà il campione francese Tsonga, che lo aveva battuto nettamente anche l'anno scorso nel precedente indoor di Parigi Bercy.
Nel primo set Andreas riesce a tenere solamente il primo turno di battuta, prima di subire un duro parziale di 5 giochi consecutivi con cui Tsonga incamera la frazione con lo score eloquente di 6-1.
Dura ancora meno l'equilibrio nella seconda partita, in cui il caldarese che non riesce a tenere i suoi primi 2 giochi al servizio e in un batter d'occhio si trova sotto per 0-4.
A quel punto Tsonga  controlla l'incontro, tenendo il servizio altre due volte e va a chiudere senza problemi con il risultato finale di 6-1 6-2.
Ottima settimana comunque per Andreas, che ha centrato la terza finale dell'anno e raggiunto la sua prima finale ATP indoor.

 

Andy batte Monfils: è finale con Tsonga

Il match comincia con Monfils (44 ATP) che tiene agevolmente i propri turni di battuta (senza concedere una palla break in tutto il primo set) e mette spesso in difficoltà Andreas in risposta. Al sesto gioco arriva il break decisivo per il transalpino, che poco dopo si aggiudica il primo parziale per 6 giochi a 3.
Nella seconda frazione Andreas si procura una preziosa palla break al secondo game, ma Monfils si salva ed impatta sull'1-1. Ma nel quarto gioco il caldarese riesce a strappare il servizio a Monfils e bissando il break nel sesto game finisce per vincere il set per 6-1.
Nella partita decisiva grande equilibrio fino al 2-2, quando con 2 doppi falli consecutivi Monfils concede il break all'azzurro, che lo conferma e sale sul 4-2. Quando Andy serve per il match sul 5-4 Monfils sale prima 0-30 e poi 15-40, con 2 palle per rientrare in partita. Il pupillo di coach Sartori le annulla entrambe, ne annulla anche una terza e dopo 1h e 42 chiude il match per 3-6 6-1 6-4 con una volèe.
Ora in finale lo attende la sfida con il francese Jo-Wilfred Tsonga, numero 7 del mondo.

Andy domina Mayer e vola in semifinale

Ottima prova di Andreas in quel di Metz. Il numero uno d'Italia ha estromesso dal torneo in poco più di un'ora la testa di serie numero 4 Florian Mayer.
Grande prestazione al servizio dell'azzurro: con la prima di servizio Andy ha trasformato ben il 97% dei punti, con 30 punti vinti su 31 giocati.
Nel primo set break per il nostro al quinto game, poi tutto regolare fino al 5-3. In quel game Andreas non mette per tra volte consecutive la prima in campo a va sotto per 0-40: a quel punto ritrova la prima, ma Mayer con una grande risposta d'incontro ottiene il controbreak e poco dopo impatta sul 5 pari. Sul 6-5 il pupillo di coach Sartori strappa nuovamente il servizio al tedesco e si aggiudica la prima frazione per 7-5.
Nel secondo set  Andreas ottiene un break al secondo gioco e va a condurre per 3 a 0. Stavolta mantiene comodamente il vantaggio e chiude il match con un ulteriore break sul 5-2, per il risultato finale di 7-5 6-2.
In semifinale Andreas sfiderà il francese Gael Monfils, al rientro qui a Metz dopo un infortunio, che ha battuto Philipp Kohlschreiber per 67 64 64.

Andreas ai quarti di Metz in scioltezza

Tutto facile oggi al secondo turno di Metz (€ 398,250, cemento indoor) per Andreas, che concede solamente tre games al francese Vincent Millot (numero 222 della classifica mondiale), qualificandosi per i quarti di finale.
Andreas non è venuto meno al suo ruolo di favorito e ha battuto il padrone di casa  per 6-2 6-1.
L'azzurro inizia alla grande, brekkando il francese nel terzo e nel settimo gioco, non concedendo nulla al servizio e andando a chiudere la prima frazione di gioco con il punteggio di 6-2.
Ancora più facile il secondo set, in cui il caldarese brekka Millot al primo gioco e si ripete nel 5° game, andando così a condurre per 4-1. Qui Andy concede le uniche tre palle break dell'incontro, recuperando il game da 15-40 e dopo poco più di un'ora di gioco chiude per 6-2 6-1, breakkando il francese per la quinta volta.
Ora il pupillo di Max Sartori se la vedrà con il tedesco Florian Mayer, che ha battuto James Blake per 6-7 6-3 6-4.

Andreas supera Dodig in rimonta

Nel primo turno dell'ATP 250 di Metz Andreas ha superato in rimonta il croato Ivan Dodig, numero 112 del mondo, con il punteggio di 6-7(7) 6-3 6-4.
Nel primo game, in cui Andy strappa subito la battuta all'avversario, ma restituisce il break al quarto gioco. La scena si ripete altre due volte nel corso del set, con Andreas che va anche a servire sul 6-5 prima di essere portato al tiebreak.
Anche qui le occasioni per il caldarese sono molte: dopo aver cominciato con il vantaggio di un minibreak, il nostro va sotto per 5 punti ad 1, ma conquista 5 punti consecutivi e si guadagna un set point alla risposta.
Dodig annulla prontamente e alla sua seconda possibilità chiude i conti per 7-6(7).
Nella seconda frazione l'azzurro realizza subito il break e si porta sul 3-0. Ancora una volta però Dodig rimonta vincendo tre giochi e si porta sul 3-3.
Ma Andreas questa volta non molla e infila 3 giochi consecutivi, chiudendo il set per 6 giochi a 3.
Nella terza partita il caldarese apre subito con un break, subisce il controbreak di Dodig, ma ottiene un secondo break e questa volta riesce ad allungare fino al 5-1. Ma Dodig ancora non molla, annulla un match point in ribattuta sul 5-2 e si rifa ancora sotto fino al 5-4, procurandosi anche una pericolosissima palla break che potrebbe riequilibrare le sorti dell'incontro.
Ma Andreas completa l'opera strappando il pass per gli ottavi con il risultato finale di 6-7(7) 6-3 6-4.
Ora Andy sfiderà il qualificato francese Vincent Millot, numero 220 del ranking mondiale.